Kit didattico

Agricoltura familiare per la sicurezza alimentare

La dichiarazione del 2014 come anno internazionale del “family farming” ha portato al riconoscimento pubblico dell’importante ruolo svolto dall’agricoltura famigliare per la sicurezza alimentare a livello mondiale. Nello stesso tempo si assiste a un processo, spesso non riconosciuto, di femminilizzazione del lavoro sui campi. La famiglia rurale è in rapida trasformazione così come lo è il ruolo di donne e uomini nella produzione agricola di piccola scala. Soprattutto in ambienti ecologici che non consentono l’intensificazione e meccanizzazione agricola, la migrazione maschile verso aree urbane è diventata una strategia economica indispensabile. Quando il lavoro sui campi è per lo più destinato alla produzione di cibo per il consumo famigliare, con minimo investimento di capitale e con limitati sbocchi commerciali, sono le donne che diventano le maggiori responsabili del ciclo agricolo e di allevamento.  Per questo motivo sono spesso soggetti di sapere rurale, attrici di una tradizione agricola legata alla produzione di sussistenza e custodi di bio-diversità coltivata.

Attraverso l’analisi del caso himalayano si mette a fuoco il destino comune a molte aree “marginali”: l’impossibilità di industrializzazione agricola, la femminilizzazione dell’agricoltura e l’invisibilità sociale e politica del ruolo svolto dalle donne in agricoltura e per la sicurezza alimentare.


Risorse del Kit

Come nutrire il pianeta in modo sano e sostenibile?

Il cibo è nutrizione, scambio di valori, veicolo di cultura...
Se sei interessato a ricevere gli aggiornamenti sull’offerta formativa di Fondazione Giangiacomo Feltrinelli puoi scrivere a:
formazione@fondazionefeltrinelli.it
Scuola di Cittadinanza Europea